area clienti

Stop all’obbligo delle mascherine nelle strutture sanitarie

2 Luglio 2024

Il 30 giugno, dopo oltre quattro anni, è definitivamente venuto meno l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche nelle strutture sanitarie.

Si ricorderà che il suddetto obbligo è stato dapprima generalizzato, in piena epidemia, a tutti gli ambienti (ivi comprese, naturalmente, le strutture sanitarie); successivamente (e sino a due giorni fa), la legge ha limitato la necessità dell’utilizzo dei DPI a lavoratori, utenti e visitatori dei reparti delle strutture che ospitano soggetti fragili, anziani o immunodepressi, così come a quelli delle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali.

Per gli altri reparti la decisione circa l’utilizzo di tali dispositivi competeva alla direzione sanitaria, mentre non erano, già da inizio 2024, più previste analoghe misure per gli spazi ospedalieri collocati al di fuori dei reparti di degenza.

Con circolare del 1° luglio 2024 il Ministero della Salute, rilevando la decadenza dell’obbligo di indossare i DPI nelle suddette strutture, ha deciso – dopo svariate proroghe delle misure (da ultimo quella disposta con ordinanza del 27 dicembre 2023) e valutato l’attuale stato epidemiologico – di non intervenire ulteriormente nei suddetti termini.

Tuttavia, non si tratta di un vero e proprio liberi tutti. Il Ministero, infatti, raccomanda ai direttori sanitari delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, comprese quelle di ospitalità e lungodegenza, in quanto titolari delle funzioni igienico-sanitarie, di valutare l’opportunità di disporre l’uso delle mascherine, tenendo conto della diffusione dei virus a trasmissione aerea, delle caratteristiche degli ambienti nonché della tipologia di pazienti, lavoratori o visitatori che li frequentano, in funzione del livello di rischio di infezione o trasmissione (ad esempio in presenza di sintomatologia respiratoria o in considerazione della stagionalità) e del potenziale di sviluppo di malattia grave in caso di esposizione.

Nelle strutture prive di direzione sanitaria (centri diurni, comunità, etc.), lo stesso obbligo grava sul legale rappresentante d’intesa con il medico competente.

Le nuove indicazioni sono state accolte con favore dalla federazione degli ospedali pubblici (Fiaso), secondo cui “il direttore sanitario, che ha piena conoscenza della struttura e dei pazienti, può decidere meglio di chiunque altro, se, dove e quando adottare le necessarie precauzioni”.

È evidente, però, che la posizione ministeriale lascia molti spazi alla soggettività (ed alla responsabilità) dei singoli direttori sanitari, i quali, soprattutto nelle strutture caratterizzate da pazienti fragili, potrebbero facilmente optare per il mantenimento generalizzato dell’attuale regime di utilizzo obbligatorio dei DPI in questione.

Ad ogni modo, sarà opportuno che ogni valutazione al riguardo sia formalizzata in appositi documenti, coinvolgendo anche tutte le figure professionali previste dal d.lgs. 81/2008 visto che si tratta di valutazioni che coinvolgono anche i lavoratori e che dovranno essere tenute in considerazione nell’ambito del DVR.

Infine, il Dicastero conclude evidenziando la necessità di potenziare le informazioni da rendere al personale, ai pazienti e a tutti i soggetti che siano presenti nelle strutture circa le misure igieniche e di precauzione utili ad abbassare il rischio di diffusione dell’infezione (lavaggio frequente delle mani, costante pulizia degli ambienti, disinfezione delle superfici, adeguata ventilazione, corretta gestione dei rifiuti).

Potrebbe interessarti anche
Emergenza Coronavirus
Stop all’isolamento per i positivi al Covid-19. Regole diverse per strutture sanitarie e sociosanitarie
Con il decreto-legge n. 105/2023 sono state eliminate anche le ultime restrizion...
4 min
Emergenza Coronavirus
Covid-19, ultime indicazioni ministeriali per l’accesso nelle strutture
L’incremento dei casi di positività al Sars-CoV-2 registrato nelle ultime set...
3 min
Emergenza Coronavirus
Stop all’isolamento per i positivi al Covid-19: crollano anche le ultime restrizioni
Con il recente decreto legge n. 105, pubblicato in Gazzetta Ufficiale nella sera...
1 min
Emergenza Coronavirus
Contagio da Covid-19: secondo il criterio probabilistico vale la presunzione semplice 
Come prevedibile, iniziano a giungere sulle scrivanie dei Giudici le prime contr...
4 min
Emergenza Coronavirus
Vaccino anti-Covid19: terminato l’obbligo, proseguono le cause
Il 1 novembre 2022 è scaduto l’obbligo vaccinale previsto dal decreto legge n...
3 min