area clienti

I coordinatori devono saper organizzare ed ottimizzare i tempi della loro attività

7 Giugno 2012

Pubblichiamo l’accordo aziendale siglato il 6 giugno 2012 tra le organizzazioni sindacali e i rappresentanti della casa di cura San Pio X di Milano.

L’accordo è interessante soprattutto nella parte in cui definisce le modalità di trattamento delle maggiori prestazioni svolte dai coordinatori, per i quali le parti hanno convenuto che il prolungamento dell’orario non determina il diritto al pagamento dello straordinario.

Ciò in quanto i coordinatori – veri e propri quadri aziendali – hanno tra i loro compiti più specifici e qualificanti appunto quello di attuare la corretta pianificazione dei tempi del lavoro proprio e dei collaboratori che prestano l’attività nei reparti, servizio e uffici cui sono addetti.

Download VERBALE INCONTRO SINDACALE 06_06_2012

 

Potrebbe interessarti anche
Gestione del rapporto di lavoro
L’accesso al pronto soccorso è escluso dal periodo di comporto?
Non passa inosservata la recente sentenza della Corte di cassazione del 6 giugno...
2 min
Gestione del rapporto di lavoro
Il Tribunale di Roma si esprime sul contributo Enpam del 4% a carico dei medici collaboratori autonomi di società accreditate.
Il Tribunale di Roma, con la recente sentenza n. 6501 del 4 giugno 2024, intervi...
3 min
Gestione del rapporto di lavoro
Rapporto biennale sulla parità di genere: scade il 15 luglio il termine per la trasmissione
Il Codice delle pari opportunità tra uomo e donna (d.lgs. 198/2006) prevede che...
2 min
Gestione del rapporto di lavoro
Lavoro occasionale e compensi sottosoglia
Il rispetto della soglia dei 5000 euro annui non basta per qualificare una prest...
2 min
Gestione del rapporto di lavoro
Attività lavorativa e funzioni elettorali: cosa prevede la legge?
Nelle giornate dell’8 e del 9 giugno si terranno in tutta Italia le elezioni p...
2 min