area clienti

I coordinatori devono saper organizzare ed ottimizzare i tempi della loro attività

7 Giugno 2012

Pubblichiamo l’accordo aziendale siglato il 6 giugno 2012 tra le organizzazioni sindacali e i rappresentanti della casa di cura San Pio X di Milano.

L’accordo è interessante soprattutto nella parte in cui definisce le modalità di trattamento delle maggiori prestazioni svolte dai coordinatori, per i quali le parti hanno convenuto che il prolungamento dell’orario non determina il diritto al pagamento dello straordinario.

Ciò in quanto i coordinatori – veri e propri quadri aziendali – hanno tra i loro compiti più specifici e qualificanti appunto quello di attuare la corretta pianificazione dei tempi del lavoro proprio e dei collaboratori che prestano l’attività nei reparti, servizio e uffici cui sono addetti.

Download VERBALE INCONTRO SINDACALE 06_06_2012

 

Potrebbe interessarti anche
Gestione del rapporto di lavoro
Infortunio sul lavoro, non bastano misure protettive per escludere responsabilità datore di lavoro. La sentenza della Cassazione
L’adozione di misure protettive da parte del datore di lavoro è sufficiente a...
1 min
Gestione del rapporto di lavoro
Come qualificare il rapporto di lavoro? Una sentenza della Cassazione
Con la sentenza n. 3407 del 22 febbraio 2022 la Corte Suprema di Cassazione è t...
2 min
Gestione del rapporto di lavoro
Lavoratori padri e lavoratrici madri, in arrivo nuove tutele
È stato approvato, in esame preliminare, dal Consiglio dei Ministri un decreto ...
2 min
Gestione del rapporto di lavoro
L’infarto del lavoratore in trasferta? È configurabile come infortunio
Con la sentenza n. 5814 del 22 febbraio scorso, la Cassazione dà interessanti s...
2 min
Gestione del rapporto di lavoro
Tirocini, prime indicazioni operative dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro
L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha emanato il 21 marzo scorso la nota...
2 min