“Punizione dei ribelli” dipinto murale realizzato tra il 1481 e il 1482 dal pittore italiano Sandro Botticelli conservato nella Cappella Sistina

Articoli

04 Settembre 2020

Legge di conversione del Decreto Rilancio: novità per gli specializzandi non medici

La legge n. 77 del 17 luglio 2020, recante la “Conversione in legge del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34” (cd. Decreto Rilancio) ha introdotto importanti novità in ordine al reclutamento degli specializzandi.

In particolare, in sede di conversione è stato inserito l’articolo 3 bis volto ad estendere anche agli specializzandi di odontoiatria, biologia, chimica, farmacia, fisica e psicologia la possibilità – già prevista dalla. L. n. 145/18 per i soli specializzandi medici e veterinari – di essere ammessi alle procedure concorsuali per l’accesso alla dirigenza del ruolo sanitario nella specifica disciplina bandita.

Ai sensi dei commi 547 e 548 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, infatti, “i medici e i medici veterinari regolarmente iscritti”, a partire dal terzo anno di corso, possono partecipare ai concorsi per l’assunzione nella specifica disciplina di appartenenza senza dover attendere il conseguimento della specializzazione.

Inoltre, ai sensi del co. 548 bis della predetta legge (inserito dalla legge di conversione del cd. Decreto Calabria, l.n. 60/2019), le aziende e gli enti del SSN possono procedere “all’assunzione con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato con orario a tempo parziale in ragione delle esigenze formative” dei medici specializzandi utilmente collocati in graduatoria, anche prima del conseguimento del titolo di specializzazione, ottenuto il quale il contratto si trasforma a tempo indeterminato.

Ebbene, con l’entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Rilancio, le disposizioni sopra riportate sono state estese anche agli specializzandi di odontoiatria, biologia, chimica, farmacia, fisica e psicologia che, pertanto, potranno partecipare ai concorsi indetti per la disciplina di appartenenza, con possibilità – al ricorrere di tutti i presupposti previsti dal co. 548 ter della citata l. n. 145/18 – di essere assunti a tempo determinato e parziale e con conversione del rapporto a tempo indeterminato al conseguimento del titolo.

Legge di conversione del Decreto Rilancio- novità per gli specializzandi non medici
Costantino&partners

Articoli Correlati

Send this to a friend