“Punizione dei ribelli” dipinto murale realizzato tra il 1481 e il 1482 dal pittore italiano Sandro Botticelli conservato nella Cappella Sistina

Instaurazione, Gestione e Cessazione del Rapporto di Lavoro

È lecito licenziare ma non privare totalmente il lavoratore delle mansioni.

Con sentenza n. 10023 del 10 aprile 2019, la Corte di Cassazione ha precisato che la soppressione della posizione lavorativa può giustificare il licenziamento per giustificato motivo oggettivo del lavoratore ma non la privazione totale delle sue mansioni.

La Cassazione ribadisce l’eccezionalità della tutela reintegratoria nei licenziamenti.

Con la recente sentenza n. 12365 del 9 maggio 2019, la Cassazione ha ribadito nuovamente il carattere generale della tutela indennitaria in caso di licenziamento del lavoratore, evidenziando come – di contro – la tutela reintegratoria debba essere limitata ai soli...

La Cassazione interpreta il carattere di “particolare gravità” nelle condotte punibili con il licenziamento.

Con la sentenza n° 12102 del 2018 la Corte di Cassazione è stata chiamata a pronunciarsi in merito alla legittimità del licenziamento irrogato da una Casa di Cura ad un medico, per aver quest’ultimo assunto un contegno offensivo nei confronti di un superiore gera...

Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo del lavoratore distaccato.

Come noto, il distacco del lavoratore si realizza quando il lavoratore rende la prestazione lavorativa ad un terzo soggetto su ordine del proprio datore di lavoro, mantenendo con quest’ultimo il proprio rapporto di lavoro.

Trasferimento d’azienda e termini di decadenza.

Con sentenza n. 9750 del 08.04.2019, la Cassazione ha introdotto un differente regime per le impugnazioni relative ai casi di trasferimento d’azienda, a seconda che le stesse siano dirette dal lavoratore ad ottenere l’accertamento della prosecuzione del rapporto p...

La Cassazione chiarisce la decorrenza dei termini dell’impugnativa di licenziamento.

Con sentenza n. 7659 del 20 marzo 2019, la Cassazione si è pronunciata sulla corretta interpretazione dell’art. 6 della l. n. 604/66, a mente del quale il licenziamento deve essere impugnato, a pena di decadenza, entro sessanta giorni dalla ricezione della sua comu...

Braccialetti elettronici e controllo dei lavoratori.

Per il Garante della Privacy, che si è pronunciato sul tema con provvedimento del 28 febbraio 2019, a determinate condizioni, è possibile fornire al personale “braccialetti” dotati di GPS.

Investigazioni sui furbetti del cartellino e licenziamento.

Ormai da diversi anni è aumentata la sensibilità sociale verso i cd. furbetti del cartellino, vale a dire quei lavoratori che, con diverse modalità, eludono i controlli relativi alla presenza in servizio, al fine di lucrare indebitamente la corresponsione della ret...

Legittimo il licenziamento per abuso di permessi sindacali.

Con la recente sentenza n. 4943 del 20 febbraio 2019, la Cassazione ha espresso il principio secondo il quale è sanzionabile con il licenziamento il lavoratore che durante i permessi retribuiti per motivi sindacali si dedichi ad altre attività personali del tutto es...

Le dimissioni durante il contratto a termine precludono la possibilità di chiedere la conversione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

La Suprema Corte di Cassazione, con la recente ordinanza n. 7319 del 14 marzo 2019, si è pronunciata in merito alla vicenda di un dipendente che agiva in giudizio (dopo aver rassegnato le proprie dimissioni dal contratto a tempo determinato) al fine di ottenere la de...

Articoli Più Letti

Send this to a friend