“Punizione dei ribelli” dipinto murale realizzato tra il 1481 e il 1482 dal pittore italiano Sandro Botticelli conservato nella Cappella Sistina

Articoli

01 dicembre 2017

Validi gli accordi sul riposo giornaliero del personale della sanità privata

Con nota del 28 novembre scorso, il Ministero del Lavoro ha risposto all’istanza di interpello formulata nel lontano marzo 2016 dall’Aris in tema di orario di lavoro.
In particolare, a seguito dell’entrata in vigore della l. 161/14 – che aveva abrogato le norme introdotte nel 2008 per il personale del ruolo sanitario e delle aree dirigenziali delle aziende del SSN in deroga alle previsioni del d. lgs. 66/03 in materia di orario di lavoro e, tra esse, in particolare a quelle sul riposo giornaliero – alcune sigle sindacali si rifiutavano di sottoscrivere accordi nelle

Strutture sanitarie private volti alla deroga al limite minimo di 11 ore consecutive di riposo nelle 24 ore, sostenendo altresì la caducazione degli accordi precedentemente in merito sottoscritti.
In ragione di quanto sopra, l’Aris formulava istanza di interpello al Ministero del Lavoro volta a chiarire la riferibilità al solo settore pubblico delle norme abrogate.

Questo contenuto è privato

Per visualizzarlo è necessario sottoscrivere uno degli abbonamenti.

Il Direttore Generale
Romolo de Camillis

 

Costantino&partners

Articoli Correlati

Send this to a friend