“Punizione dei ribelli” dipinto murale realizzato tra il 1481 e il 1482 dal pittore italiano Sandro Botticelli conservato nella Cappella Sistina

Articoli

17 aprile 2014

Nuove disposizioni in materia di certificato del casellario giudiziale (d. lgs. 39/14).

Lo scorso 6 aprile è entrato in vigore il d. lgs. 39/14 che, all’art. 2, modifica il DPR 313/02 in materia di certificati del casellario giudiziale, prevedendo l’introduzione dell’art. 25 bis.
A mente di tale norma, chi intenda impiegare al lavoro una persona destinata a svolgere attività – professionale o anche solo volontaria – che comporti contatti diretti e regolari con minori, deve richiedere il certificato penale del casellario giudiziale, al fine di verificare che non abbia riportato condanne per i reati di cui agli artt. 600-bis, 600-ter, 600-quater, 600-quinquies e 600-undecies c.p., ovvero l’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori.

Questo contenuto è privato

Per visualizzarlo è necessario sottoscrivere uno degli abbonamenti.

Costantino&partners

Articoli Correlati

Send this to a friend