“Punizione dei ribelli” dipinto murale realizzato tra il 1481 e il 1482 dal pittore italiano Sandro Botticelli conservato nella Cappella Sistina

Articoli

14 aprile 2017

Nessun obbligo di repechage in caso di licenziamento del dirigente

Degna di nota è la recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione del 12 luglio 2016, n. 14193, chiamata a pronunciarsi sulla legittimità del licenziamento di un dirigente motivato da ragioni organizzative.
Con la suddetta pronuncia, i Giudici di piazza Cavour – nel confermare l’orientamento già espresso con la sentenza n. 3175 dell’11 febbraio 2013 – hanno affermato che l’obbligo di repechage, operante per il personale non dirigente, non trova invece applicazione nei confronti del personale inquadrato con qualifica dirigenziale, nei cui confronti vige il regime della libera recedibilità.

Questo contenuto è privato

Per visualizzarlo è necessario sottoscrivere uno degli abbonamenti.

Costantino&partners

Articoli Correlati

Send this to a friend