“Punizione dei ribelli” dipinto murale realizzato tra il 1481 e il 1482 dal pittore italiano Sandro Botticelli conservato nella Cappella Sistina

Articoli

13 maggio 2016

Mobile working e controllo a distanza: il GPS quale strumento di lavoro

I datori di lavoro possono utilizzare gli strumenti GPS con lo scopo di localizzare i propri dipendenti che lavorano in modalità Mobile Working e sono dotati di telefono aziendale“.
Questo è quanto recentemente affermato dal Garante della Privacy il quale, invero, già nel 2011 (con provvedimento del 4 ottobre), nell’occuparsi della questione inerente i sistemi di localizzazione dei veicoli nell’ambito del rapporto di lavoro, aveva ammesso una simile possibilità ritenendola funzionale a soddisfare esigenze organizzative, produttive e logistiche (quali ad esempio la possibilità di elaborare rapporti di guida allo scopo di commisurare il tempo di lavoro del conducente con la conseguente determinazione della retribuzione dovuta) oltre che di sicurezza sul lavoro.

Questo contenuto è privato

Per visualizzarlo è necessario sottoscrivere uno degli abbonamenti.

Costantino&partners

Articoli Correlati

Send this to a friend