“Punizione dei ribelli” dipinto murale realizzato tra il 1481 e il 1482 dal pittore italiano Sandro Botticelli conservato nella Cappella Sistina

Articoli

05 agosto 2016

Il certificato medico telematico non esonera il lavoratore dai suoi obblighi

La recentissima sentenza della Suprema Corte n. 15226 del 22 luglio 2016 offre l’occasione per tornare sull’argomento dei certificati medici telematici, i quali – come già evidenziato con precedente news – hanno sostituito, a decorrere dal 13 settembre 2011, le precedenti procedure per l’attestazione della malattia, cosicché, da tale data, i datori di lavoro non possono più pretendere dai lavoratori l’invio della copia cartacea del certificato di malattia, ma unicamente ottenere dagli stessi la comunicazione del “numero di protocollo identificativo del certificato inviato per via telematica dal medico” (cfr. circolare congiunta Ministero del Lavoro e Ministero della Funzione Pubblica n. 4/2011).

Questo contenuto è privato

Per visualizzarlo è necessario sottoscrivere uno degli abbonamenti.

Costantino&partners

Articoli Correlati

Send this to a friend