“Punizione dei ribelli” dipinto murale realizzato tra il 1481 e il 1482 dal pittore italiano Sandro Botticelli conservato nella Cappella Sistina

Articoli

15 luglio 2016

Controlli difensivi occulti e legittimità del licenziamento disciplinare.

La Suprema Corte – con la sentenza n. 10955/2015 emessa in data 27 maggio 2015 – ha dichiarato la legittimità del licenziamento disciplinare (per giusta causa) irrogato nei confronti di un dipendente che, durante l’orario di lavoro, si era allontanato dalla sua postazione per espletare una telefonata di natura privata di circa 15 minuti (che di fatto gli aveva impedito di intervenire prontamente per la risoluzione di una problematica insorta nelle more afferente al corretto funzionamento del macchinario cui era dedicato) e, soprattutto, aveva intrattenuto (tramite il proprio cellulare personale) nei giorni successivi reiterate conversazioni sul noto social Facebook.

Questo contenuto è privato

Per visualizzarlo è necessario sottoscrivere uno degli abbonamenti.

 

Costantino&partners

Articoli Correlati

Send this to a friend